Incremento della concorrenza, specializzazione, digitalizzazione, ingresso di strutture imprenditoriali nei settori professionali sono i principali fattori che stanno determinando un rapido ed irreversibile cambiamento all’interno degli studi dei Commercialisti e di Consulenti del Lavoro.

Un dato molto interessante e’ rappresentato dall’ incremento del numero di iscritti alle casse di previdenza ed assistenza dei Ragionieri e Dottori Commercialisti; dal 1994 al 2018 sono passati da 39.860 a 93.790.

Appare evidente che questo incremento esponenziale ha indubbiamente elevato la concorrenza tra i professionisti sul territorio nazionale, riducendo il numero di clienti pro capite ed i margini di redditività dei singoli studi.

Negli ultimi anni, per far fronte all’incremento esponenziale della concorrenza, si è assistito ad un elevato aumento delle operazioni di fusione e acquisizione di studi di Commercialisti e di Consulenti del Lavoro. In particolare, gli studi di minore dimensione si sono ritrovati a competere con strutture maggiormente organizzate, capaci di offrire servizi sempre più specialistici alla propria clientela.

Per tali ragioni, tra i Commercialisti e i Consulenti del Lavoro, sta emergendo la necessità di crescere, sia nelle dimensioni ma soprattutto nell’organizzazione dello studio, mediante processi di aggregazione e di digitalizzazione al fine di poter attrarre un maggior numero di clienti che possano permettere economie di scala, una maggiore specializzazione e di conseguenza risultati reddituali superiori rispetto al recente passato.

Intelligenza artificiale e robotizzazione stanno facendo il loro ingresso negli studi commercialisti, sostituendo il professionista ed i suoi collaboratori nello svolgimento di tutte quelle attivita’ meccaniche e ripetitive tramite programmi in grado di leggere, catalogare ed archiviare documenti, condurre ricerche e fornire pareri in risposta a specifici quesiti.

Tali soluzioni permettono di ridurre i costi e limitare gli errori e consentono al professionista ed a i propri collaboratori di avere maggior tempo da investire nelle attivita’ intellettuali a più alto valore aggiunto; l’Università di Oxford classifica la tenuta della contabilità’ tra le occupazioni più facilmente automatizzabili (con una probabilità di computerizzazione del 96%) e McKinsey prevede che l’86% delle attivita’ legate alla contabilità sarà automatizzato.

A conferma dei numeri sopra citati basti pensare a quante ore sono impiegate in attivita’ manuali e ripetitive come il data entry.

I vantaggi legati all’utilizzo di processi di digitalizzazione possono investire inoltre anche attivita’ più complesse e favorire la collaborazione professionista-intelligenza artificiale.  Recentemente H & R, società americana specializzata in dichiarativi fiscali, ha stretto una partnership con il colosso informatico IBM al fine di utilizzare l’intelligenza artificiale al fine di automatizzare l’attività di dichiarazione dei redditi nel modo fiscalmente più vantaggioso, analizzando tutta la normativa e le agevolazioni possibili e testando diverse simulazioni. Anche Deloitte sta sviluppando la medesima soluzione e in generale tutte le principali compagnie di consulenza hanno già adottato diverse soluzioni di intelligenza artificiale e automazione.

Considerando la velocità con la quale l’innovazione tecnologica sta’ trasformando il mondo, nel prossimo futuro attivita’ come la contabilità, dichiarativi e paghe saranno quasi totalmente automatizzate grazie a strumenti basati sull’intelligenza artificiale. Ciò comporterà un significativo cambiamento del settore e delle professioni contabili, con conseguenti sfide ma anche opportunità.

In questo contesto appena sopra accennato, si propone a pieno titolo il progetto “ESSENEXT”. Attraverso l’intelligenza artificiale applicata all’interpretazione semantica delle fatture elettroniche e della documentazione amministrativa in genere, risulta in grado, in sinergia con i gestionali GIS, di gestire automaticamente il contenuto della documentazione contabile e proporre all’operatore il costo o il ricavo precedentemente riconosciuto in registrazioni similari, con i medesimi clienti e con i medesimi fornitori.

Tale opportunità consente allo studio del commercialista e del consulente del lavoro di accelerare notevolmente i processi di contabilizzazione e ridurre i margini di errore, di comunicare di conseguenza, con maggiore tempestività, le liquidazioni fiscali e contributive e di fare simulazioni finanziarie e tributarie più efficaci. Inoltre gli consente di velocizzare i processi di analisi di bilancio periodiche e di mettere a disposizione del cliente strumenti di controllo di gestione e di business intelligence.   

In conclusione, trattasi indubbiamente di un partner decisamente interessante e a disposizione del futuro commercialista e del futuro consulente del lavoro che potrà analizzare con maggiore consapevolezza i bilanci consuntivi periodici della propria clientela e soprattutto simularne scenari prospettici utili ad individuare criticità oppure opportunità.

Un vero e proprio compagno di viaggio alla ricerca di una metamorfosi della professione che dovrà sempre di più essere focalizzata nella direzione della consulenza proattiva e non solo passiva e consuntiva. Uno strumento a supporto della rivoluzione culturale che le aziende italiane saranno in parte costrette a dover intraprendere per rimanere competitive.

Essenext è una società nata dall’esperienza professionale ultraventennale del proprio fondatore, consapevole della scarsa digitalizzazione delle piccole e medie imprese e della maggior parte degli studi professionali italiani.

La digitalizzazione ed in assoluto l’informatizzazione strutturata della propria azienda o del proprio studio professionale consentirebbe infatti al proprio management un opportuno controllo di gestione e di conseguenza un’ottimizzazione delle risorse economiche ed umane a disposizione oltre che a rappresentare la base per una organizzazione maggiormente consapevole.

Ciascun imprenditore e ciascun professionista ha il dovere, nel rispetto dei propri sacrifici, di analizzare costantemente i dati che scaturiscono dalla gestione delle proprie attivita’. L’analisi dei cosiddetti big data ed il confronto con i benchmark della concorrenza devono poter determinare le linee strategiche necessarie a strutturare un’attenta customer experience per la propria clientela, necessaria a determinare un’adeguata fidelizzazione e quel conseguente passaparola che ancora oggi rappresenta il modo più efficace per acquisire nuova clientela.     

L’esperienza ultraventennale a contatto con piccole e medie imprese e studi professionali, insieme ad un’attenta analisi dell’evoluzione dei relativi mercati di riferimento, hanno determinato la nascita di “Essenext s.r.l.”, realtà imprenditoriale utile a supportare il proprio cliente alla ricerca di un’identità personalizzante e ben identificabile, attraverso la creazione di un profilo imprenditoriale o professionale  che possa illustrare in modo chiaro e trasparente le proprie peculiarità utili ad attrarre l’attenzione di una potenziale clientela interessata sempre più a specialisti e sempre meno a generalisti.

Strutturare i processi interni, migliorare di conseguenza la qualità dei propri servizi, anticipare i desideri della propria clientela a fronte di attente analisi statistiche sono elementi essenziali per sfuggire al metro piu’ diffuso per la selezione del proprio fornitore: il prezzo.

Una attenta e propositiva gestione del bene più prezioso che abbiamo: il cliente, può garantire quella fidelizzazione tanto necessaria non solo a mantenere il cliente ma anche per proporgli attivita’ di cross selling fondamentali per implementare i propri profitti sfruttando al massimo i propri costi indiretti.

L’utilizzo di piattaforme tecnologiche leader sul mercato garantisce inoltre una sinergia efficace con la maggior parte degli altri prodotti presenti sul mercato e pertanto l’integrazione e il dialogo informatico efficace che possa rendere sinergica l’informatizzazione del settore commerciale, con quello produttivo e con quello amministrativo alla ricerca di automatismi fondamentali per ottimizzare tempi e risorse.

Nessun professionista e nessun imprenditore possono oggi giorno prescindere da una calibrata informatizzazione ma indubbiamente hanno bisogno di partner virtuosi, semplici da interpretare e che abbiano la coscienza e la correttezza intellettuale di individuare le esigenze del proprio cliente fornendogli la soluzione più idonee alle sue dimensioni e caratteristiche in un’ottica prospettica e di conseguenza personalizzabile nel tempo.

Image
Contatti Telefonici